Abbiategrasso e dintorni

I dintorni di Abbiategrasso vi offrono tanto. Luoghi d’arte, castelli, borghi, escursioni naturalistici, itinerari a piedi e bicicletta. Qui di seguito trovate alcune “idee”. I testi ci sono stati gentilmente forniti dalla Pro Loco di Abbiategrasso.

IL CASTELLO VISCONTEO DI ABBIATEGRASSO Il castello visconteo sforzesco di Abbiategrasso fu costruito nel 1277 per volontà di Ottone Visconti, e dal 1381 ristrutturato da Filippo Maria Visconti. Francesco Sforza subentrò dopo l’estinzione dei Visconti, facendone una delle sue residenze predilette. Il borgo di Abbiategrasso era posto lontano dai confini più pericolosi del ducato, e tale edificio assunse sempre più le caratteristiche di castello-palazzo.  Gian Galeazzo Sforza e Ludovico il Moro implementarono con ulteriori abbellimenti il castello. Dopo la caduta del ducato di Milano il castello cadde in graduale rovina.

ABBAZIA DI MORIMONDO A cinque chilometri da Abbiategrasso, lungo la splendida pista ciclabile costituita dall’Alzaia del Naviglio di Bereguardo, si raggiunge Morimondo, uno dei borghi più belli d’Italia. Qui potrete visitare l’Abbazia cistercense, edificata tra il XII e il XIII secolo. Recentemente restaurata è visitabile nei suoi quattro piani. Ingresso gratuito, aperta anche domenica e festivi, ore 9 – 12 e 14.30 – 18 www.abbaziamorimondo.it

ESCURSIONI NATURALISTICHE DA MORIMONDO Da Morimondo partono escursioni naturalistiche nel territorio del Parco del Ticino. Lungo la valle del fiume punteggiata da marcite, risaie, fontanili e boschi igrofili e mesofili, si tocca con mano la ricchezza e la bellezza dalla biodiversità. Altra eccellenza del territorio sono le aziende agricole e gli agriturismi eredi storici delle grange cistercensi.

ITINERARIO DA ABBIATEGRASSO A CASSINETTA DI LUGAGNANO SULL’ALZAIA DEL NAVIGLIO GRANDE Partendo da Abbiategrasso, nei pressi di Castelletto, è possibile percorrere l’Alzaia del Naviglio Grande, che fu il primo canale artificiale costruito in Europa nel 1177 con scopi difensivi. Risalendo le acque verso Tornavento, dove nasce dal Ticino, oltre ad un ambiente particolarmente suggestivo si scorgono molti palazzi storici nati come aziende rurali e poi trasformati in case di residenza e di “delizia” dei nobili milanesi.

RISERVA NATURALE “LA FAGIANA” DEL PARCO DEL TICINO Dalla località di Ponte Vecchio, frazione di Magenta, si arriva alla riserva naturale della Fagiana. Area naturalistica per eccellenza è nata come riserva di caccia fin dall’epoca romana. Oggi è una delle più importanti riserve naturali a tutela dell’ambiente selvaggio che si snoda nella valle naturale del fiume Ticino. Sito ricco di biodiversità, permette di ammirare lungo i vari sentieri e foreste mesofile e igrofile, opere idrauliche per alimentare lanche e stagni di sosta per le anitre. Si estende per quasi 500 ettari da nord a sud nei comuni di Boffalora, Magenta e Robecco. Lungo i percorsi disegnati all´interno della stessa si possono trovare un centro visitatori, numerose aree attrezzate, diversi musei e il Centro di Recupero fauna selvatica gestito dalla LIPU.

VIGEVANO Non può mancare una gita nel centro storico di Vigevano. Partendo dalla bellissima e famosa Piazza Ducale, voluta da Ludovico il Moro, che ha pianta rettangolare ed è costeggiata su tre lati da portici rinascimentali finemente decorati dal Bramante e da un lato dalla facciata concava del Duomo di Vigevano. Dalla piazza si può accedere al castello visconteo-sforzesco, un’area di più di due ettari d’estensione che sorge sul terrazzo naturale della valle del Ticino. Si arriva così alla estesa corte del castello dove sorgono le scuderie progettate da Leonardo, il loggiato della falconeria, la casa delle Dame, la Strada coperta e sotterranea, fatta costruire da Luchino Visconti dal 1340 per proteggere il transito della famiglia ducale.

CENTRO DEL PARCO DEL TICINO LA SFORZESCA Alle  porte della città di Vigevano, in frazione Sforzesca si trova il Centro del Parco del Ticino “La Sforzesca”. Il Centro parco è Situato sulla via che conduce ai boschi dei Ronchi e della Ghisolfa, proprio nei pressi dell’antica villa ducale, la quale è ancora oggi corredata da un magnifico parco e affiancata dalla via dei Fiori, con piccole casette di sapore nordeuropeo che mantengono in modo grazioso la loro semplicità, coprendosi di rose in primavera. Il contesto storico e artistico di Vigevano e le reminescenze rinascimentali ben si integrano con il paesaggio. Qui i turisti, possono partire per escursioni a piedi o in bicicletta lungo i numerosi percorsi che si snodano all’interno del Parco del Ticino caratterizzato da magnifici boschi di querce, ontani, carpini che circondano come una cornice le acque azzurre del fiume.

  • Ex Convento dell’Annunciata

    via Pontida 22, Abbiategrasso

    Click to open larger map